Le mani degli Stati Uniti nel massacro del popolo yemenita

Il Generale David Petraeus, Comandante delle forze armate USA in Afghanistan, ha avuto un ruolo centrale nell’accordo che ha portato gli Stati Uniti ad addestrare le forze speciali yemenite, quelle stesse forze che nelle ultime settimane hanno commesso numerose stragi di civili che manifestavano pacificamente contro il governo.

Il quotidiano inglese “Guardian”, nell’edizione di venerdì 18 marzo, citando alcuni documenti di “WikiLeaks”, rivela che il Generale Petraeus, in un incontro avvenuto nella capitale yemenita nell’agosto del 2009, stipulò un accordo con il dittatore Ali Abdullah Saleh e alti responsabili del suo esercito per aumentare la cooperazione e l’addestramento delle forze di sicurezza dello Yemen da parte di istruttori ed agenti statunitensi. Petraues facilitò anche la fornitura al governo dittatoriale di Sana’a di 25 M-113 da parte della Giordania.

Il generale statunitense inviò quindi il capo del comando delle operazioni speciali dell’esercito USA a Sana’a per discutere i dettagli della cooperazione e dell’addestramento.

Il dittatore Saleh, il Comandante delle Forze Aeree Muhammad Saleh al-Ahmar e il comandante della Guardia Repubblicana Ahmed Ali Abdullah Saleh risposero tutti positivamente alla proposta di Petraeus di inviare le forze speciali yemenite presso il centro di addestramento “Operazioni Speciali Re Abdullah” ad Amman e il centro “Al-Dhafra” negli Emirati Arabi Uniti.

Venerdì scorso le forze di sicurezza yemenite addestrate dagli Stati Uniti hanno ucciso 52 civili che a Sanaa, in Piazza dell’Università, manifestavano contro il dittatore Saleh.

(Fenice Europea)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s